Menu

Festa della salute | Bazzano | 4 Giugno

17 Aprile 2017 - Notizie del centro studi
Festa della salute | Bazzano | 4 Giugno

31^ Festa della Salute | Bazzano

[ IL TALENTO DELLE MANI ]
4 giugno 2017
Rocca dei Bentivoglio @Bazzano (BO)
con il patrocinio del Comune di Bazzano, Fondazione della Rocca e Centro Natura di Bologna
info ed adesioni mail

Dopo 31 anni dalla prima Festa della Salute TING alla Rocca di Bazzano (BO) molte altre iniziative simili si sono generate, sia a livello locale, regionale, nazionale e di ogni singola unità di lavoro.

Obiettivo dell’associazione TING Spazzavento era diffondere un nuovo modo di relazionarsi  con la salute e favorire il benessere e possiamo proprio dire che questo obiettivo è stato raggiunto attraverso un’azione capillare di promozione e conoscenza.

 

Contemporaneamente la realtà storica ha subito un profondo cambiamento, catapultata nel mondo dell’alta tecnologia che ha impresso una modifica radicale del nostro modo di vivere.

 

Il comitato organizzativo della Festa di Bazzano sente oggi l’urgente necessità di cambiare, di rivolgere la propria attenzione ad un aspetto che ci sta drammaticamente interrogando: cosa sta succedendo al nostro pensiero, ai nostri sensi, alla nostra percezione da quando le mani sono giornalmente occupate a premer tasti mentre scrutiamo schermi, perdendo quotidianamente un po’ della loro attitudine a imparare, creare e trasformare la realtà?

 

Come può il pensiero relazionarsi con il nostro corpo individuale e sociale, quando le mani, porte primarie di accesso alla conoscenza, sono bloccate in piccoli movimenti, eternamente soggette a subire campi elettromagnetici artificiali o altre emissioni “touch”?

Chi come noi opera nell’ambito del benessere e della salute, incontra quotidianamente questo moderno problema: ci occupiamo per lo più di persone che lavorano 8 ore al giorno sedute a una sedia davanti a un PC e riscontriamo gravi problemi nel loro relazionarsi con lo spazio, nel rapportarsi con il tempo vicino e lontano, forme di impotenza/angoscia in un pensare che non opera simultaneamente con le mani…

 

Nel talento delle mani c’è la nostra risorsa di esseri u/mani.

La mano artigiana va verso il mondo e si apre all’altro: è la mano che con sensibile leggerezza esplora lo spazio, è curiosa, attiva il cambiamento, crede nella forza rivoluzionaria, conosce la spinta dirompente che prende e separa, ama la scoperta, cerca la libertà che genera vita.

 

Questa è la nostra proposta per la Festa TING 2017, i cui confini non sono limitanti ma sicuramente fortemente orientati verso l’arte e i talenti delle mani, e se desiderate condividere conoscenze, risorse ed esperienze partecipando a questo evento tanto vecchio ma anche nuovo, lasciate sulla porta della Rocca di Bazzano il camice bianco per mettervi piuttosto la tuta dell’artigiano del benessere.

 

Suggestioni…

“…e Gea scelse la MANO dello sposo…-

tempo di intuizione, ispirazione, lampi di genio e cambiamenti…

 

IL TALENTO DELLE MANI

 

La leggerezza delle mani, che sapientemente trasformano, scelgono, organizzano, sentono, pensano, separano e riuniscono,  non esclude la ricerca sia dell’aspetto meccanico/ robotico che artistico, arte nella tecnica e nella macro e microtecnologia…

 

Nelle nostre mani la forza decisionale che ci trasporta nel mondo del cambiamento, ci dà il coraggio di uscire dal pericoloso e ‘molle’conosciuto, dall’omologato, dal ripetersi infinito di comportamenti ritmati in gabbie apparentemente rassicuranti.

 

Le nostre mani possono salvare il precario equilibrio tra l’energia del corpo e la visione della mente dall’odierno stress passivo/aggressivo, attingendo all’efficiente, dinamica e rivoluzionaria forza della manualità per esprimere un movimento libero vitale e creativo.

 

DIAMOCI UNA MANO

Esperienza di crescita condivisa tra operatori del benessere.

 

SABATO 3 GIUGNO ore 15-18,30

Sala dei Giganti, Rocca di Bazzano.

 

Partiamo dallo storico appuntamento di Bazzano per inserire nel crogiuolo TING nuovi ingredienti: dopo aver sensibilizzato, informato e formato legioni di persone che operano nel settore olistico, è maturo il momento per raccogliere da ess* le istanze e i bisogni che emergono nello svolgere il loro lavoro, unirle nel prolifico calderone, mescolarle e trarne risposte e risorse che possono derivare solo dall’unione delle forze, la condivisione delle idee, la collaborazione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com